Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto medico: se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

martedì 26 gennaio 2010

Nuovo farmaco: fingolimod

Sclerosette e sclerosetti! Magari gia' lo avete sentito da qualche parte...sul Corriere della Sera di venerdi' 22 gennaio 2010 leggo una gran bella notizia: e' in sperimentazione il fingolimod, un farmaco che riduce le ricadute del 52% rispetto all'interferone beta-1a. (soltanto il 38%). E soprattutto si tratta di una pillola. Cosi' non ci buchiamo piu'. In ogni modo, bisognera' attendere il 2011, anno in cui verra' messo in commercio. E fino ad allora? Continueremo a bucarci...noi che lo facciamo. Ed io, continuo a collezionare le mie punture vuote. Per altro, condivido volentieri con voi il fatto che ieri mi sono rifiutata di farmi la puntura. Proprio non mi andava, non mi va piu' a dirla tutta, pero' vi prego, non fate come me! Ho bisogno soltanto di condividere questo mio moto di ribellione verso una cura che non mi rispetta. Cazzo! Io ho il terrore delle punture!!!! Anche la mia psi mi ha fatto notare che io non ho paura della mia malattia, ma dell'interferone. Ha ragione!
A parte queste considerazioni di tipo psicologico, che nel mio caso, hanno una forte componente nell'accettazione della cura che sto facendo da un anno, voglio sottolineare che ho impiegato 6 mesi per abituarmici. Sei mesi, in cui febbri e dolori si sono susseguiti fino a quasi sparire a poco a poco, per lasciarmi tuttavia il fardello della fatica. La fatica, che a 30 anni, non mi permetteva neanche di portare la mia borsa, fare una rampa di scale, tenere il telefonino in mano. Volevo smettere. Non si puo' stare male, per star bene. Non credete?

Andate su www.corriere.it o ancora meglio su http://www.aism.it


Nessun commento:

Posta un commento