Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto: medico, se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

mercoledì 13 gennaio 2010

Ve prego

















Mi tocca puntualizzare di nuovo, un certo atteggiamento "sconcio" che qualcuno ha verso di me, sclerosetta. E forse non capita soltanto a me. Vale a dire lo sguardo compassionevole che ti rivolgono alcune persone, amici, conoscenti, parenti e chicchessia, quando sanno che hai una malattia, la sclerosi nella fattispecie. Cazzo! Questa è una cosa che davvero non sopporto e prenderò provvedimenti. Sia chiaro: non dico a tutti della mia malattia, ma seleziono le persone a cui svelare questo terribile segreto...(è ironico!). Eppure a volte, sorprendo alcuni, a rivolgermi questi sguardi compassionevoli, come a dirmi "poverina". Eh, no! Io non sono e soprattutto, non mi sento una poverina. Ma come glielo spiego? Non capirebbero credo, perché nel cliché sui malati, ci sta che i "malati" siano sventurati poverini. Forse non dovrei svelare loro l'arcano, cercando di convincere taluni della mia immensa felicità e prorompente voglia di vivere. Non si può togliere la terra da sotto i piedi a taluni personaggi. A queste persone vorrei dire, ao, sono come voi! Faccio anche la cacca come tutti e puzza pure. Forse è questo che dovrei far notare a questi poverini. No?

3 commenti:

  1. MI PIACEREBBE TANTO POTER SCRIVERE ANCORA SUL NOSTRO QUADERNO ROSSO!!!!P.S.SE DOVESSI VEDERE NEL MIO SGUARDO QUALCOSA CHE NON VA MANDAMI PURE A FAN.... TITA'

    RispondiElimina
  2. Ce l'ho ancora il nostro quaderno...lo sai?

    RispondiElimina
  3. Ad essere onesta del tutto, devo dire che queste situazioni mi sono capitate di rado. Tuttavia, le poche, pochissime volte che mi e' accaduto di cogliere uno sguardo compassionevole a me rivolto, mi ha dato molto fastidio. Pazienza, ci si vendichera' in qualche modo! :)))))
    A.

    RispondiElimina