Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto: medico, se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

martedì 26 giugno 2012

La vera storia della canapa



Domenica e' stata una giornata particolare, bella. Era cominciata male, avevo dei giramenti di culo allucinanti, poi mi telefona il mitico dottor Roberto, una persona di cui vi ho gia' accennato in passato (vedi post Noi sclerosetti ci riconosciamo?), che mi invita a volare con non so cosa non so dove. Io gli chiedo se avesse letto o meno il mio messaggio, quello che gli avevo inviato la sera prima. Non l'aveva letto. Cosi' gli dico: Sai, ieri mi hai detto di cercare notizie sull'olio di canapa e cosi' in rete ho scoperto che proprio oggi c'e' il primo convegno sull'uso olio di canapa medica. Santi numi!!! Roberto mi ha detto: "tra un quarto d'ora sono da   te!". E cosi', abbiamo assistito a questo convegno tenuto dal Dottor Jonas Elia, un pediatra aperto di mente che cura disturbi vari, (anche Sclerosi Multipla!) con olio di canapa, malva rosa, melograno...http://modin.org/dott-jonas-elia/. Non vi nego che erano anche li' per vendere prodotti, dalle piante di malva rosa ai semi di canapa, allo shampoo alla canapa...ma del resto, chi non lo fa! Un  intervento su tutti mi ha colpito: quello di Massimiliano Verga, sociologo e padre di Moreno, un bambino handicappato di 8 anni, che soffre di attacchi epilettici dall'eta' tre anni. Verga, impacciato, ci ha spiegato di come le avesse tentate tutte con questo piccino che aveva anche otto attacchi di epilessia al giorno. E allora, il tentativo disperato di utilizzare l'olio di canapa. Moreno non e' guarito, ma gli attacchi diminuiscono significativamente, grazie alla canapa!! (Per saperne di piu': "Ziguli'", di Massimiliano Verga, edito da Mondadori).
Mi si e' accesa una lampadina. Non si parla mai dei benefici della canapa alla nostra salute, anzi. La sostanza viene demonizzata e, nel migliore dei casi, relegata nel settore delle droghe leggere. Cio' che ho sentito al convegno mi ha molto colpito. E non soltanto me, anche Roberto, il mio amico medico, affetto da cancro alla prostata. Dopo il convegno, siamo andati a prendere un gelato e, anche insieme a Max e i cani, siamo stati a casa di Roberto fino alle nove e mezza di sera, a guardare un video che mi ha davvero sorpreso e mi ha fatto cambiare idea sulla cannabis. Date un'occhiata al link qui sotto oppure cercate in rete "La vera storia della canapa". Non e' roba per fattoni che cercano una giustificazione medica per la loro dipendenza! Vengono presentati numerosi casi di tumore e tante altre patologie, curate dalla canapa, che e', a tutti gli effetti, una medicina proibita. Guardatelo! Nel video, si parla anche di un certo Rick Simson, un canadese che coltiva canapa sativa e la vende o la regala ai malati (non ho ben capito...). Sembra che quel tipo di canapa sia piu' efficace. http://phoenixtears.ca/ Mi sento proprio come Grace, ne L'erba di Grace...! 




Ho provato a farmi qualche canna da ragazza, ma non mi e' particolarmente piaciuto. Attualmente, avrei preferito farmi una canna che prendere uno psicofarmaco, ma non avrei mai pensato di curarmi con la canapa. Da due giorni, prendo tre cucchiai al giorno di olio di canapa e cinquanta gocce di un integratore alimentare a base di estratti vegetali (Jonas gocce), entrambi prodotti da Emuna. http://www.emuna.it. Del resto, la mia nuova neurologa omeopata non ha terapie "preventive" per me, per cui mi guardo intorno: star bene e' il mio primo pensiero. Anche se siete scettici, date un'occhiata la film, ne vale la pena! Intanto, vi tengo aggiornati sul mio stato psicofisico nei prossimi giorni...Evviva la fattanza! 

 P.S.: In rete ho trovato questo titolo, ’Marijuana, la medicina proibita’, scritto nel 2002 da Lester Grinspoon

6 commenti:

  1. Gentile Giuliana! ho letto con grande interesse questo post, mi fa piacere che il nostro lavoro non passa inosservato, se ho capito bene hai la SM , fai bene di prendere l'olio come integratore degli acidi grassi essenziali, (spero ricordi il mio intervento durante il convegno) ma per le gocce non so chi ti ha suggerito, ma uno di precauzioni/avvertenze generali al uso di integratori a base di Echinacea proprio le malattie autoimmuni. D.B

    RispondiElimina
  2. Gentile D.B., la ringrazio per il Suo commento e i Suoi suggerimenti. In effetti, il convegno ha rappresentato una svolta nel trattamento della mia patologia, la SM, per la quale, stavo assumendo vitamina D e altri integratori. Per chi come me, non puo'/non vuole assumere i cosiddetti farmaci "preventivi", bisogna trovare delle alternative. Da ignorante, credevo che la canapa servisse soltanto a rallegrare le serate! Spero di avere ancora Vostre notizie sull'uso della canapa nella terapia medica.
    Giuliana

    RispondiElimina
  3. Ciao, vorrei chiarire una cosa: l'olio di semi di canapa è un'ottimo alimento che però non contiene i principi attivi, l'olio di cannabis invece è un'estratto della pianta in cui i principi attivi della resina sono altamente concentrati ed è efficace per la cura di patologie gravissime. Per saperne di più cerca Rick Simpson sul web e fb.
    http://www.youtube.com/watch?v=IarF-yitSsQ

    RispondiElimina
  4. Ciao Bob, ti ringrazio per la tua precisazione sui due tipi di olio. Ho provato la resina, di cui tu parli, ma soltanto una volta. Ed è proprio dall'Olanda che è stata presa dal mio amico medico: reperirla sarebbe un reato ancora da noi è non voglio correre rischi. Mah! Magari con un certificato medico, potrei rischiare ma per ora compro semi di canapa e olio alimentare...almeno non sono fuori legge. Hai suggerimenti?!

    RispondiElimina
  5. CANNABIS OLIO GUARISCE MIA MADRE TUMORE AL SENO

    Mia madre è stato diagnosticato di cancro al seno con metastasi e lei aveva paura di chemioterapia a causa di ciò che ha sentito parlare. Mi sono imbattuto in un trattamento alternativo che è l'olio di cannabis un sacco di ricerca è stato fatto e ho scoperto che molte persone hanno utilizzato questo olio di cannabis per curare diversi tipi di cancro, tumore, epilessia e altro disturbo. Ero felice dopo aver scoperto questo trattamento alternativo per il cancro. Ho comprato l'olio di cannabis da Londra Cancer Centre inoltrando una mail a londoncancercentre@gmail.com e mi è stata data indicazioni e le linee guida su come utilizzare l'olio di cannabis in modo efficace per curare il cancro in modo permanente. Fu così che il mio tumore al seno madre è stato curato in un breve periodo di utilizzo.

    RispondiElimina
  6. Ciao, mi fa molto piacere per tua madre e sono sicura che l'olio di canapa sia una valida alternativa. Grazie per il tuo commento e contatto.

    RispondiElimina