Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto medico: se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

domenica 27 gennaio 2013

Appunti alimentari: terza settimana vegana



Ciaooooo! Oggi sono alla mia terza settimana vegana, senza troppe scosse, anzi con qualche sorpresa. Prendete nota voi curiosi dell'universo alimentare! Innanzitutto mi sono sgonfiata in modo impressionante; lo ha notato anche la mia estetista massaggiandomi. Secondo lei, le mie gambe, un tempo durissime di gonfiore, si sono piacevolmente ammorbidite. Ma la sorpresa delle sorprese sono stati i miei gomiti: ero costretta a riempirli di crema tutte le sere, poiche' erano sempre ruvidi al tatto. Be', non credevo a quello che toccavo neanch'io: sono diventati liscissimi e non devo piu' mettere la crema. In ultimo, la pelle del viso si e' ulteriormente ammorbidita
Per quanto riguarda il lato psicologico e ' cambiato il mio rapporto con il cibo e il modo di reagire alla fame. Quando avevo fame, prima dei pasti e soprattutto la mattina prima della colazione, avrei ucciso qualcuno dal nervosismo causato dal bisogno di cibo. E questa bramosia doveva essere placata velocemente e voracemente. Adesso sono diventata una persona "civile": ho fame ma sono tranquilla. E sono piu' calma e tranquilla in generale. Contento Max che mi ha seguito in questo pazzo esperimento e non intende tornare indietro per quanto riguarda la carne!! Dal mio canto, sto ancora aspettando pero' di perdere qualche chilo, che non mi dispiacerebbe affatto:).
Un altro aspetto degno di nota e' che mi sono ricreduta sul fatto che essere vegani sia difficile! Credevo che avrei sofferto e faticato. Invece non ho faticato, anzi sono andata a ruota di hummus e non e' difficile, tutt'altro: sono le persone che hai intorno, amici, parenti e conoscenti, che ti rompono le scatole e ti trattano un po' da rompipalle/alieno/alternativo del frigorifero. Ma chissenefrega! 


Ieri Max, Greta ed io siamo stati all'Associazione Armonia per una lunga lezione sull'alimentazione vegana/vegetariana con pranzo incluso. Si e' parlato di igienismo, digiuno, ma soprattutto di come rigenerare gli organi e l'organismo intossicato con un'alimentazione corretta. Ho scritto come quando ero alla scuola interpreti e traduttori. Ho scoperto un sacco di cose, grazie a Lia, una preziosa relatrice. Vi scrivo le informazioni che mi hanno colpito di piu' e se vi interessa approfondire, contattatemi (o contattate Armonia, ancora meglio!) e ricordatevi sempre di ricercare per conto vostro!

Alcune chicche salutiste:
  • Bere acqua tiepida la mattina appena svegli serve a depurarsi.
  • Tenere l'olio di girasole in bocca per un po' aiuta a depurarsi dalle tossine. Ovviamente dopo non va ingoiato, ma sputato subito dopo e bisogna lavarsi i denti.
  • L'argilla e' un disinfettante prezioso per frutta e verdura, ma andrebbe usato in un recipiente in pietra (altrimenti "trascina" sul cibo anche la plastica di un contenitore).
  • Il pesce che ha un tumore puo' essere ripulito della parte malata e messo in vendita! Attenzione quindi ad acquistare il pesce gia' pulito!
  • 50 g di zucchero bianco raffinato abbassano la risposta immunitaria dei globuli bianchi per 7 ore.
  • Il sale dell'Himalaya contiene tutti i minerali e gli oligoelementi che costituiscono l'organismo umano.
  • In Naturopatia la salute nasce dall'intestino: prestategli attenzione! Diarrea o stitichezza non sono gli unici sintomi di qualcosa che non va, anche l'areofagia e' un campanello d'allarme.
  • Gli enzimi servono per metabolizzare il cibo.
  • Bisogna mangiare del cibo crudo, ad ogni pasto, un quarto d'ora prima di tutte le altre portate. Senza i cibi crudi non abbiamo gli enzimi necessari per la digestione. Se il nostro organismo non li trova, sacrifica le difese immunitarie.
  • Le intolleranze sono sintomo di un intestino intossicato.
  • La soia contiene molte proteine ma e' estrogenica (promuove la formazione dei caratteri sessuali secondari femminili), quindi andrebbe mangiata cotta o fermentata e mai da sola. Date un'occhiata sul blog di Valdo Vaccaro a cosa ne pensa lui (http://valdovaccaro.blogspot.it/2012/01/sbigottimento-eccessivo-sulla-soia.htmle se siete maschietti sappiate che e' nemica dell'erezione!
  • Le alternative proteiche alla carne sono: legumi, cereali integrali, soia (che personalmente boicotto), prodotti delle api (miele, polline, propoli...), latticini, uova e semi oleosi.
  • I superalimenti proteici sono: alga spirulina, alga verde-blu, clorella, cocco selvatico, semi di canapa, polline delle api, maca (peruviana), bacche di Goji.
  • Sequenza corretta di un pasto "ideale": insalata mista, cereali con verdure, proteine.
  • Sembra che tre mandorle al giorno prevengano dal tumore.
  • Il melone, l'anguria, l'uva, le fragole vanno mangiati singolarmente e non mischiati ad altri frutti (a causa della loro composizione).
  • Lo zenzero aiuta la digestione. Senza esagerare nelle quantita'!
  • La solanina e' una sostanza alcaloide, contenuta nelle solinacee, con effetti tonici, ma tossici per il sistema parasimpatico! Non mangiare: frutta acerba, buccia di melanzana, peperoni verdi, pomodoro verdi, patate verdi o appena raccolte. Addirittura, sarebbe meglio non mangiare le patate una volta che, dopo la cottura, si sono raffreddate!

Queste sono solo alcune delle informazioni che ho appreso ieri nella lunga lezione di alimentazione. Mi rendo conto che scritte cosi' come le frasi d'amore dei baci Perugina possano perdere di valore, ma prendetele come spunti di ricerca. Cercate! E se qualcosa non vi torna, fatemelo sapere!
Domani avro' una consulenza alimentare da Lia, ex malata, guarita anche grazie all'alimentazione (e il digiuno!). Parleremo dell'alimentazione migliore per la mia patologia e sapro' dirvi qualcosa di piu' approfondito in materia. L'alimentazione e' la carta che ognuno di noi ha per mantenere o recuperare la salute. State belli!



sabato 19 gennaio 2013

Marco Voleri uno di noi

Ciao a tutti! Oggi dopo le lezioni sono andata a trovare i miei. Mio padre, sul suo scintillante ipod o ipad o tablet o come si chiama, mi ha fatto leggere un articolo su questo ragazzo nella foto che, maldestramente, non conoscevo. Si tratta del 38enne livornese Marco Voleri, un tenore di fama internazionale, vincitore di premi e quindi, uomo di successo, che ha deciso di raccontare al mondo la sua esperienza con la sclerosi multipla. Ebbene si, quest'uomo e' uno di noi!! Mi ha colpito molto il fatto che abbia scelto di non parlarne ad anima viva nel suo ambiente di lavoro, neanche alla sua agente, fintanto che non si e' affermato; per non avere sconti, falsi pietismi e tutto quello che noi sappiamo bene. Ma giustamente oggi Marco ha dimostrato di eccellere nel suo campo e ha deciso di raccontare la sua storia nel libro "Sintomi di felicita'. La mia passione per il canto contro la malattia" di Sperling&Kupfer. Che ve lo dico a fa'?! Bisogna leggerlo, fosse soltanto per conoscere un altro di noi che ce l'ha fatta, nonostante la malattia. E non perche' e' famoso, ma perche' ha inseguito i suoi sogni. Caro Marco, ho deciso da tempo di seguire la tua stessa strada: affermarmi nella mia professione e poi ZAC! dire a tutti che ho la SM, felicemente e serenamente!
YES, WE CAN!
Se volete saperne di piu' su questo tenore nostrano, visitate il suo sito: www.marcovoleri.it.


mercoledì 9 gennaio 2013

Via all'esperimento vegano


Ciao sclerosetti veganetti e non!! Come state? E' partito il mio personale esperimento vegano: niente carne, pesce, uova, latte e derivati e tutte le proteine animali per un mese, raccogliendo la sfida-consiglio di Campbell, autore di The China Study, libro che bisogna leggere almeno una volta nella vita. Campbell racconta che un suo amico "cassonetto" ha tentato la strada vegan per un mese e poi, non e' riuscito a tornare indietro. Ed io, regina dei cassonetti fino a qualche anno fa, voglio vedere cosa mi accadra': sono attratta dal benessere. Voglio appurare personalmente quali sono i benefici di un'alimentazione di questo tipo, sperimentare le sensazioni e capire se fa per me. Il 7 febbraio sara' il giorno del mio trentaquattresimo compleanno e, quel giorno, interrompero' l'esperimento. Forse, chi lo sa?! La mia'intenzione e' di eliminare definitivamente la carne, mentre non disdegno il pesce e le uova. In ogni modo sono aperta a quello che il fisico mi dira'.
Vi aggiorno!! :)

martedì 8 gennaio 2013

Big Pharma: truffe e bugie sulla nostra salute.

Otto minuti circa per sconvolgere la vostra idea sulla buona fede di alcuni medici?!


Eppur si muove...


Ciao a tutti. Su Fronte Libero ieri ho letto con voracita' il post di Laura C, "La medicina ufficiale non cura", in cui un medico ortopedico Giuseppe De Pace, racconta perche' ha messo in discussione le capacita' della medicina ufficiale di curare le persone. Nonostante lo sapessi gia', sentire la voce di un medico con vent'anni di esperienza in ospedale, che si firma, a viso scoperto e denuncia i soprusi delle multinazionali della farmacia e le speculazioni su noi malati, vi assicuro che risuona potente come un tonfo in una notte silenziosa. Non fermiamoci! E date un'occhiata:

http://frontelibero.blogspot.it/2012/11/la-medicina-ufficiale-non-cura-le.html