Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto medico: se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

giovedì 25 aprile 2013

Go Vegan


Quanto sei fico Paul McCartney! Ma quanto sto male in questo quarto mese vegano!!!! Usciti dal colloquio con Valdo Vaccaro, Max si e' messo a cercare il tarassaco sui campi della provincia udinese e lo abbiamo assaggiato a cena! Poi, ha avuto un po' la fissazione di questa benedetta pianta e me la voleva propinare tutti i giorni...aiuto!! Sono pur sempre un ex-cassonetto e ho una dignita' da difendere! Scherzi a parte. In quest'ultimo mese, sono cambiate tante cose e ho acquisito anche delle nuove consapevolezze. Di base, ho scoperto di essere una vegetariana con tendenze vegane, ma non troppe. Nel senso che il latte non lo bevo e non lo uso piu' per cucinare e fare i dolci, pero' se qualcuno mi offre una bella torta al cioccolato, il tiramisu' e quant'altro, non riesco a rinunciare. Idem per le uova. Non parliamo poi del mio fantastico gelato biologico da Neve di Latte! Tuttavia, poiche' ho deciso di guarire, sto prendendo soltanto i gusti senza latte, ma per me che adoro pistacchio, cioccolato, crema, tripla panna, ecc...e' difficile rinunciare alla mia passione e, forse, al mio modo di essere. Da quando ero piccola ho vissuto sempre le diete come se fossero rinunce, ma qui c'e' in gioco la mia salute. E io mi ispiro a Roby da matti (Roberto Bruzzone), che un giorno disse: "Io non voglio camminare, voglio proprio correre!". E cosi' io non voglio stare bene, voglio proprio guari'! Ho deciso e ci riusciro' anche se il cammino e' tortuoso, per chi come me, si mangerebbe un pezzo di tovagliolo o di albero, per cena. Quindi, per ora sono vegana con un po' di fatica. Sul sito di Valdo Vaccaro, ho letto che dalle malattie neurologiche, come la sclerosi, l'organismo impiega circa 9 mesi per depurarsi e quindi, per guarire. Quindi, vi faro' sapere come andra' :).
Attenzione! Non sono in difficolta' per carne e pesce, anzi: sono irrimediabilmente vegetariana! L'altro giorno, mentre studiavo con una dolce fanciulla, ho avuto il volta stomaco a leggere di come finiscono mucche e vitelli nei macelli, per il latte, la carne e il formaggio. E ho pensato, ma che davvero? Fino a ieri li mangiavo sotto forma di carne, latte, formaggio e ora mi fa male lo stomaco a pensare alla vita di merda che fanno e a come vengono barbaramente uccisi?! Ebbene si! Perche' essere vegetariani cambia il modo di pensare, in un modo che non ti aspettavi. Vi dico soltanto che volevo cambiare il colore del blog, ma non ci sono riuscita! I miei cani sono addirittura diversi con noi, piu' attaccati, piu' collegati mentalmente. Amelie, la mia favolosa bassotta, colei che mi ha cambiato la vita, ora vuole solo frutta e verdura! La chiede spasmodicamente e mangia lamponi, insalata, pomodori, zucchine, dycon...lo faceva anche prima, ma ora addirittura molla i croccantini per mangiare primizie crude!!!
E poi, inspiegabilmente, incontro e interagisco solo con vegetariani o vegani, senza sceglierlo o preventivarlo. Prima non mi succedeva!! Vi porto qualche esempio:
  • al palazzetto dello sport, di venerdi' sera, si avvicina un uomo di 40 anni con il cane, chiacchieriamo...e dopo venti minuti, scopriamo che e' vegetariano;
  • al lago di Martignano, pieno di gente, non parliamo con nessuno, poi alla fine ci avviciniamo ad una coppia per chiedere di una pizzeria (non vegetariana, ma possibilmente commestibile per noi) e loro, guarda il caso sono vegetariana lei, vegano da 10 anni lui;
  • mi reco in una struttura per disabili, parlo con la responsabile e scopro che e' vegetariana da 10 anni!
Ma che per caso noi vegetariani abbiamo una faccia di zucchina?


Non mi basta un post per descrivervi come cambia la vita, quando cambi modo di mangiare. Eppure Ippocrate, il padre della medicina, lo diceva: 

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo.

Quindi, per ora, sopporto il fatto che spesso non riesco a dormire e che la soglia della mia pazienza, un tempo ai limiti della stupidita', adesso e' scesa vertiginosamente, al punto che non tollero piu' soprusi di chicchessia. Un'altra cosa: intimamente nutro il desiderio e la speranza di dimagrire come vorrei. Del resto, sono fanatica! Date un'occhiata a questa storia incredibile sul sito di Valdo Vaccaro:

http://valdovaccaro.blogspot.it/2012/09/nove-anni-di-crudismo-e-72-chili-di-meno.html 

E poi, leggete il mio ultimo post su Fronte Libero:

http://frontelibero.blogspot.it/2013/04/incontro-con-valdo-vaccaro.html

4 commenti:

  1. Ti auguro di risolvere il tuo problema :) Vaccaro, come gli altri igienisti, non consigliano una dieta vegana classica, ma una dieta crudista o quasi crudista, in modo da permettere al corpo di disintossicarti dalle tossine accumulate.
    Quindi vai di frutta fresca sia a colazione che a merenda che a pranzo che a cena, più che puoi! Bisogna riabituarsi a mangiare il nostro cibo elettivo :)
    Riguardo la sclerosi, so che c'è un parlamentare del M5S, Matteo Dall'osso, che è guarito dalla sclerosi grazie a una terapia per la disintossicazione da metalli pesanti. In pratica un metodo artificiale per fare la stessa cosa che conil crucrudismo/igienismo :)

    N.B. se mangerai tanta, tanta e ripeto tanta frutta fresca (e verdure crude) e consumerai pochi, pochissimi grassi, è impossibile non dimagrire! ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao Anonimo,

    grazie per la tua segnalazione. In effetti, ho ricontrollato il post e non ho mai menzionato il vegan-crudismo, che ho dato per scontato. E non lo e' affatto! Preziosissimi i tuoi consigli per me e per chi si vorra' avvicinare al vegan-crudismo. Tra l'altro, questo e' il periodo dell'anno migliore per cominciare :).
    Una piccola precisazione: credo che soltanto alcuni tipi di frutta si possano mangiare a pranzo e cena, come ad esempio la mela. Correggimi se sbaglio :).

    Conosco la storia di Matteo Dell'osso e sono molto felice per lui! Ho letto tutto il suo libro ed e' stato davvero coraggioso ad andare oltre cio' che passa il convento della medicina tradizionale.

    Ci rivediamo quest'estate in bikini :))))

    Giuliana

    RispondiElimina
  3. Quello a cui ti stai riferendo è la frutta che si può mangiare alla fine del pasto, quella che non fermenta nello stomaco, come ad esempio la mela.
    Ma se tu fai un pasto interamente a base di frutta (ad esempio, 5 banane oppure 3 pesche e 2 mele), non c'è alcun problema! Anzi, è quello che dovresti fare se vuoi intraprendere la strada del crudismo :)
    Basta solo fare attenzione a non mescolare frutta acida (arance o ananas ad es) con frutta dolce (pesche, banane ecc).. e di non mischiare mai melone e anguria tra di loro o con altri frutti. Se si fanno abbinamenti sbagliati si può andare incontro a qualche disturbo di stomaco.

    Io gestisco una pagina su fb di Salute vegetariana, ho raccolto alcune testimonianze di persone che sono guarite da diverse patologie, tra cui la sclerosi multipla, ti linko le 2 storie:

    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=186624401490083&set=a.186289228190267.1073741826.124031654416025&type=3&theater

    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=187444618074728&set=a.186289228190267.1073741826.124031654416025&type=3&theater

    Spero possano esserti utili :)

    Andrea

    RispondiElimina
  4. Caro anonimo,
    ti ringrazio per i tuoi preziosi consigli. Proprio oggi ho mangiato una macedonia fuori casa, in cui era mescolato il melone con altri frutti...aaaahhh, non lo sapevo!
    Andro' a vedere la tua pagina FB, perche' la guarigione e' ormai il mio scopo principe e sono certa che con l'alimentazione si possa fare. Quando hai qualche altro consiglio, sei il benvenuto su Sclerosette!

    A presto

    Giuliana

    RispondiElimina