Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto medico: se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

giovedì 21 agosto 2014

L'angelo alla messa dei malati

Qualcuno dei vostri cari vi ha mai voluto portare a Lourdes, a Civitavecchia, a Fatima...per pregare per la vostra guarigione miracolosa? Mia madre voleva portarmi a Lourdes dopo la diagnosi ed io, non credente, ero quasi tentata di andare. Forse, sotto sotto, mi ero detta "male non mi fa"; in più, sentivo che mia madre ne aveva estremamente bisogno. Poi però, ragionandoci su, non mi piaceva l'idea di affrontare un viaggio della speranza. Ero disperata, ma razionale. Non mi andava di sentirmi trattata come il caso pietoso da compatire. Io sono fiera e orgogliosa. E non credo alle preghiere in un Dio misericordioso che, ad oggi, non ho mai visto e se esiste, sono contenta per lui ma a me non cambia proprio nulla su questa terra. Inoltre, a quello che doveva essere il nostro viaggio della speranza, si era aggiunta una terza persona, una zia che fino a prima della diagnosi mi aveva sempre trattato in malo modo, per invidia e piccolezza d'animo. E sinceramente, non è che la malattia cancelli con un colpo di spugna tutte le angherie subite, ma forse quelle inflitte si. Strano, eh?! All'improvviso aveva smesso di trattarmi male, anche per altri motivi, ma forse si rendeva conto che era ormai inutile sparare sulla croce rossa. Comunque a a Lourdes con lei proprio non volevo andare. Malata si, cogliona no.
Quindi, qualche tempo dopo, mia madre mi ha proposto di andare alla messa per i malati a S. Ignazio di Loyola, una chiesa di Roma davvero bella. Da un lato mi sentivo in colpa per aver abbandonato il suo viaggio della speranza d'oltralpe, dall'altro c'era in me una curiosità di vedere come sono questi luoghi per malati...cosa si dice, cosa si fa, come lo si dice e come lo si fa. Questa messa speciale era addirittura presenziata da una medium che si diceva saper leggere i pensieri, conoscere i tuoi problemi e dirli ad alta voce, forse per farti redimere e comprendere la preziosità della tua vita. Una messa per la guarigione in cui può succedere qualsiasi cosa! E poi, in questa chiesa c'è libero accesso ai bagni perché si dice che, durante la messa speciale, può accaderti di tutto: puoi aver bisogno di fare i piccoli e i grandi affari (avete capito cosa intendo, no?) e che si può aver bisogno di andarci più di una volta! Ao', io sono una bertuccia, quindi sono andata a vedere questa messa mistica che dura anche più di due ore. 
Dunque, andiamo mia madre, sua cugina ed io. Ci sediamo. La chiesa è grande, c'è tanta gente e fa caldo da morire. Non ricordo esattamente cosa dicesse la medium. Un po' ascoltavo, un po' mi annoiavo. Mi danno fastidio le nenie e le messe sono tali. Ad un certo punto, ho bisogno di andare in bagno. Ma non emozionatevi, non a causa della messa...:). Per arrivarci bisogna attraversare la chiesa e percorrere un lungo corridoio. Non mi è mai capitata una cosa del genere. Ovviamente, quando arrivo c'è gente in coda e attendo. All'improvviso la gente va in bagno e piano piano sparisce senza che me ne renda conto; a quel punto, si avvicina un signore anziano. Comincia a raccontarmi la sua storia e mi dice di essere guarito. Mi racconta di esserci venuto con sua moglie e di continuare a venire spesso perché grato a questa chiesa e a S. Ignazio per essere guarito. (Non ricordo se mi disse di avere avuto un tumore). Anch'io gli racconto che ho la sclerosi multipla e lui mi ascolta, poi prima di salutarci, mi dice: "Io mi chiamo Angelo e tu guarirai". Ed eccomi qua:)!
Mo' (stasera voglio parla' proprio alla romana), se era un angelo o semplicemente Angelo, sta di fatto che io oggi sto bene. Sempre grazie a me, ci tengo a sottolinearlo...però mi piace pensare che Angelo fosse un segno premonitore.
Se siete credenti residenti a Roma o semplicemente curiosi e, Lourdes vi sta pure un po' sul cazzo, provate ad andare alla messa dei malati a S. Ignazio di Loyola, ogni primo venerdì del mese e magari, non ve la farete sotto, non verrete indicati dalla medium, ma magari incontrerete il vostro angelo:).


Be Angels!

Nessun commento:

Posta un commento