Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto: medico, se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

venerdì 24 aprile 2015

Io voglio solo ridere :)

Gia'. Io voglio solo ridere. Anche se è una frase presa in prestito da una ragazza che ha la sclerosi come me, la sto sentendo molto mia, negli ultimi tempi. Infatti ultimamente guardo più spesso Zelig, Colorado, Comedy Central in TV. E poi vado anche all'Oppio Caffè a vedere di persona i comici di Comedy Central, a teatro ad assistere a vari spettacoli comici e guardo film che mi fanno ridere. Ho bisogno di ridere Katia, proprio come hai scritto tu una volta su Facebook: "Io non voglio consigli. Voglio solo ridere". In qualche modo, chi convive con una malattia o ha sofferto, non ce la fa a stare sempre sul pezzo. Ho abbandonato interferoni e dottori da tempo, ma ricordo i fiumi di lacrime che ho versato e quando, all'ennesimo colpo, sentivo come se il mio cuore fosse stretto in una morsa. Ho anche riso, ma era diverso. Ho cambiato alimentazione, sono guarita, ma ogni tanto ho bisogno di fare pane e cioccolata e, a volte, mi sfondo di gelato tradizionale, nella mia gelateria preferita. Senza pensare che questo e quell'alimento mi fa male, che la caseina innesca il cancro, che il vino non dovrei berlo, il caffè ossida e la coca-cola è tossica. 'Sti cazzi. Alle volte ho necessità di godermi la vita e basta e di guardarla dall'alto con leggerezza, come diceva Italo Calvino. Però stasera, questa mattina anzi, non riesco proprio a dormire...e sono giorni che mi sveglio in piena notte e non dormo più. Dunque eccomi qui sul blog, alle 5.30 di mattina, aspettando che si faccia giorno e il sole sorrida come sempre. La felicità è un modo di viaggiare...ricordiamocelo.
E, a proposito di viaggiare, qualche settimana fa ho avuto il piacere di conoscere personalmente Pierre e Federica, il giorno prima di una loro grande avventura: Roma-Catania in bicicletta! Per chi non conoscesse Pierre, andate a visitare il suo sito o la pagina Facebook, scoprirete un mondo ecosostenibile e alternativo, un diverso modo di viaggiare per non diventare ciechi, ma soprattutto potrete annusare cosa vuol dire "pedalando mi perdo".
https://www.facebook.com/pedalandomiperdo
http://pedalandomiperdo.it
Ai prossimi ravioli;)

Pierre a casa mia mentre ci prepara i ravioli veg:).

2 commenti:

  1. E ridiamo !!!!! Mio nonno, medico di base durante la 2° guerra, sosteneva che la risata era il rimedio migliore per tutti i malanni. Quindi anche per la SM. E io lo pratico abbondantemente già dalla nascita.

    RispondiElimina