Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto medico: se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

venerdì 31 luglio 2015

Chiusa una porta, si apre un portone

Avevo deciso che oggi, ultimo giorno di luglio, avrei scritto un altro post. C'ho un sacco da fare in questo periodo! E non ho tempo per Sclerosette, se non di dare un'occhiata qua e là. Si, insomma una sbirciatina. Infatti ho notato che si è aggiunto un nuovo follower, che saluto e ringrazio: Realtà o fantasia...benvenuto in Sclerosette! :)
Allora, dicevo che ho un sacco da fare: abbiamo subito un furto nella vecchia casa e ci siamo decisi ad adibirlo a bed&breakfast familiare. In più, il trasloco nella nuova casa che ormai dura da otto mesi, il lavoro, ecc...tutte cose belle. Quando sto bene, scrivo meno...pensavo. In realtà mi sento un po' inibita dai commenti di alcuni amici che mi dicono di lasciarmi alle spalle alcuni avvenimenti. Sono d'accordo ma allo stesso tempo, se non mi lamento qui, dove o con chi posso farlo? E poi perché? Se voglio manda' a fanculo qualcuno, almeno qui posso farlo. 
Dunque, oggi avevo deciso di scrivere sul blog, non sapendo che avrei ricevuto la telefonata dalla mia vecchia scuola, nella quale ho appreso che non avrei avuto il rinnovo del contratto: cambio di preside, cambio gestione, cambio insegnante di inglese, per una madre lingua. Se è così, sono nata a Roma a Trastevere...posso farci poco! Comunque sono tentata di iscrivermi a "Scienze della Formazione" e prendere 'sta cazzo di abilitazione all'insegnamento perché una laurea in lingue e il diploma di traduttrice non sono sufficienti. Farò bene o faro male? Chi lo sa?
Chiaro che non sono felicissima per la notizia di oggi, ma rispetto a prima, so che se si chiude questo capitolo, se ne sta per aprire un altro. Questo è uno degli insegnamenti che mi ha dato la SM. Oggi portavo tacco 12, cassetta in braccio con 20 libri al suo interno e spesa per il pranzo. Un signore anziano mi ha guardato e mi ha detto: "Ammazza che forza". Già, forza ed eleganza. Niente mi fa paura, niente mi ferma. State belli. Ieri i nostri Golden hanno compiuto 2 anni e ora preparo latte di avena e zenzero al mio Max. L'amore non aspetta e anche Moccia, ogni tanto, deve arrendersi.


Nessun commento:

Posta un commento