Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo. E soprattutto medico: se magni, fumi e bevi come un cesso rotto e sei il ritratto dell'insalubrità e dell'infelicità, non mi venire a parlare di salute!!!
Ippocrate (la prima parte;))

venerdì 17 giugno 2016

Telecanzonia

Ciao a tutti, belli e brutti! Come state? Io tutto ok...grandi cambiamenti in famiglia e nella vita in genere...la vita è un flusso in continuo movimento, nel quale saliamo, scendiamo, volteggiamo, crolliamo, trionfiamo...ed eccoci qua stasera, zitti e appesantiti da un pasto pesantuccio. Ho voglia di vacanze, di sole, di abbronzatura integrale, di fare a meno degli stronzi integrali. Eppur ci sono. Ho ritrovato un'altra compagna del liceo grazie allo zampino di Suor Agnese che anche da lontano riesce a fare miracoli, ed eccoci qua. Quasi quasi pubblico la foto nella quale siamo insieme alla sua festa di compleanno. Ultimamente sto bene; ormai è tanto che sto bene. A casa mia stanno tutti zitti: o pensano che sono una povera malata da compatire o l'orgoglio è troppo alto per ammettere che avevo ragione io a mollare i farmaci. Del resto, non li ho buttati per avere ragione, ma per star bene. 
L'altra sera ho fatto un sogno bellissimo: dovevo partorire. Ho sentito fisicamente il feto, (mia figlia!) uscire dal mio corpo e alla fine...chi era? America la mia bassotta meravigliosa, mia figlia. 

Io e Giordana, 17 e 18 anni, il giorno del suo diciottesimo compleanno. Tutto a sinistra il taglio di una nostra compagna ignorante e superbora.  E mentre scrivo questo post, Giordana mi chiama mentre canta ad un matrimonio:) e ci dedica una canzone:). Telecanzonia.

Nessun commento:

Posta un commento